Chi è Riccardo Paccosi

Quaderni Rozzi è un sito che propone analisi su temi politici e culturali ed è gestito da Riccardo Paccosi, attore e regista teatrale.
Residente a Bologna e originario di Viterbo, Riccardo Paccosi è noto soprattutto per l’attività teatrale della Amorevole Compagnia Pneumatica: fondata nel 1994, suddetta compagnia realizza da ormai cinque anni, in varie città italiane, spettacoli caratterizzati dalla compresenza sulla scena di attori professionisti e persone senza fissa dimora – sia italiane che immigrate – aventi preso parte a laboratori di didattica teatrale condotti dalla Compagnia.
A fianco di questa attività di teatro sociale, Paccosi porta avanti altresì, in qualità di co-fondatore e regista, il varietà comico Dugongo Show, caratterizzato dalla presenza di lezioni di filosofia, elaborate in chiave comica nonché entro contesti narrativi ispirati alla commedia sexy all’italiana.

Dal 1985 sino al 2012, Riccardo Paccosi è stato altresì un attivista politico della sinistra, sia antagonista che riformista.
Nell’ambito della sinistra antagonista, è stato tra i fondatori del collettivo di giovani compagnie teatrali denominato Teatranti Occupanti. Suddetto collettivo, nel 1995, occupò a Bologna il teatro in disuso dell’Accademia di Belle Arti e questi, di lì a poco, assunse il nome di Teatro Polivalente Occupato (T.P.O.).
Nell’ambito della sinistra riformista, con un gruppo di lavoratori ha formato il primo e finora unico Circolo Precari del Partito Democratico, che è stato attivo dal 2010 al 2012. Agli inizi del 2013, Paccosi è quindi fuoriuscito dal PD e dalla sinistra istituzionale.
Attualmente, la riflessione politica di Riccardo Paccosi si focalizza sull’irreversibilità del rapporto di connessione, etica e filosofica, instauratosi fra sinistra e neo-liberismo negli ultimi vent’anni. Da questo, discende una conseguente interrogazione sulla necessità o meno che il metodo di analisi marxista e il concetto di lotta di classe assumano una prospettiva autonoma e, quindi, antagonista tanto alla destra quanto alla larga maggioranza di ciò che oggi si autodefinisce “sinistra”.

Dal 2001 al 2007, Riccardo Paccosi ha inoltre gestito a Bologna uno sportello di consulenza per giovani lavoratori dei settori creativi e cognitivi, sia dipendenti che freelance, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e con alcuni Quartieri del Comune di Bologna.
Dal 2001 al 2010, infine, Riccardo Paccosi ha sia diretto che preso parte a una decina di ricerche sociologiche sulle nuove forme di flessibilità e precarietà nel lavoro giovanile, svolte per conto della Provincia di Bologna e della Regione Emilia-Romagna.